Rodotà: “Scomparso senso dello Stato di diritto”

“Oggi, in Italia, siamo tornati a una fase precedente alla nascita dello Stato di diritto”. Ne è convinto Stefano Rodotà, intervenuto all’assemblea aperta in difesa della Costituzione. Hanno partecipato anche il leader di Sel, Nichi Vendola, e il segretario generale della Fiom-Cgil, Maurizio Landini, il segretario nazionale di Rifondazione Comunista, Paolo Ferrero, e ad altri esponenti di sinistra. Rodotà: “Nel corso di quest’ultimo mese c’è stata una evanescenza della politica ed è scomparso anche il senso dello Stato di diritto”. Il giurista ha quindi ricordato la manifestazione che si terrà a Roma il prossimo 12 ottobre in difesa della Costituzione avvertendo che l’iniziativa non deve essere percepita “come una zattera per naufraghi ma come l’inizio di un lavoro”.

Nel corso della assemblea, è stato presentato il documento ‘La via maestra’, firmato da Lorenza Carlassare, Don Luigi Ciotti, Maurizio Landini, Stefano Rodotà e Gustavo Zagrebelsky.

Il video
[HTML1]

1 commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>