Libertà e Giustizia il 2 giugno a Bologna Zagrebelsky e Rodotà per la Costituzione

ROMA — Il 2 giugno, festa della Repubblica, “Libertà e Giustizia” sarà a Bologna, in piazza Santo Stefano, con Gustavo Zagrebelsky e Stefano Rodotà per «rinnovare un atto di fedeltà alla Costituzione». L’obiettivo è quello di unire associazioni, singoli cittadini e quelle forze politiche che saranno disponibili in un grande movimento che vigilerà sul lavoro parlamentare: si possono cambiare singoli articoli e punti specifici, ma non l’impianto della Carta. “Libertà e Giustizia” dice no alla Convenzione e al presidenzialismo all’italiana, mentre chiede il varo di una legge elettorale che rispecchi le scelte dei cittadini. Tra le prime adesioni, il “Comitato Salviamo la Costituzione: aggiornarla non demolirla”, “Scuola di formazione politica ‘Antonino Caponnetto’”, “Articolo 21”, “Comitati Dossetti”, “MicroMega”, “Liberacittadinanza”, “Associazione reggiana per la Costituzione”.

2 commenti

  • L’Italia da settanta anni viene usata ed abusata dagli USA con oltre un centinaio di basi militari e depositi di bombe nucleari. L’Italia non può esercitare la sua sovranità laica perchè il Vaticano riesce ad impedirle di legiferare su materie essenziali diritti civili. l’Italia è priva di sovranità monetaria economica esercitate dalla Commissione Europea. A che serve celebrare la Costituzione peraltro sfregiata dalla costituzione di fatto se l’Italia è solo una “espressione geografica”??

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>