LeG spiegata a mio figlio

Presentazione di LeG - 18 novembre 2002

Non avevo ancora avuto occasione di dire a Carlo, mio figlio (29 anni), che mi sono iscritto a Libertà e Giustizia. E’ accaduto ieri durante una telefonata con Skype, lui in Italia io qui negli Stati Uniti.
“E che cos’è Libertà e Giustizia?”. Così su due piedi e in due battute… ho pensato di rovinare tutto e fare fiasco. Ho risposto in fretta ma senza tentennamenti: “E’ un gruppo di persone che celebra l’esistenza della Costituzione ogni santo giorno e non lascia scappare nessuna mascalzonata dei nostri governanti. Ci vuole coraggio anche oggi nel difendere le norme che un altro gruppo di gente sconvolta dalla guerra ma con le idee chiarissime scrisse nero su bianco per tracciare la strada della liberta’ del nostro Paese”. “Come hai detto che si chiama?”. “Libertà e Giustizia”. “Ecco, l’ho subito trovato, ce l’ho qui sullo schermo. Dopo lo leggo”.
Bellissima triangolazione tricolore intorno al mondo!
Spero di aver innaffiato un poco il seme della giustizia che sta germogliando nel cuore del mio figliolo lontano. E’ solo una molto privata condivisione di emozioni, tanto per rinnovarvi la mia stima.
Grazie!
Giovanni

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>