Inaugurato il circolo civitanovese di “Libertà e Giustizia”

Sabato 17 novembre è stato inaugurato il circolo civitanovese di “Libertà e Giustizia”, la prestigiosa Associazione Nazionale presieduta da Zagrebelsky e Bonsanti, che sabato prossimo 24 novembre terrà una grande manifestazione a Milano con la presenza anche di Eco e Saviano oltre a quella di altri numerosi esponenti di quella parte della comunità nazionale che propugna un cambiamento virtuoso della politica.

L’incontro è avvenuto nella sala del Consiglio comunale di Civitanova alla presenza di un pubblico numeroso ed attento tra i quali i soci fondatori Luigi Settembretti, Maria Grazia Mancini , Pino Scataglini, Andrea Foresi. Dopo l’introduzione di Angelo Gattafoni, il sindaco Claudio Tommaso Corvatta ha portato il suo caloroso saluto, dicendo che una realtà associativa come quella di “Libertà e Giustizia” è sicuramente un arricchimento per la città e che si aspetta una fattiva collaborazione dal circolo civitanovese. Infatti, ha aggiunto, l’Amministrazione è alle prese con problemi immani in relazione ad una serie di temi importanti, fornendo informazioni ed aggiornamenti sui propositi della Giunta.

Massimo Marnetto, coordinatore dell’attività dei circoli di “LeG”, ha illustrato il progetto dell’Associazione che non è un partito o un movimento ma una realtà associativa di cultura politica, che punta ad essere l’anello mancante tra i migliori fermenti della Società e gli spazi propri della politica per cambiarla in positivo. Faro dell’Associazione è la Costituzione, che deve diventare una cosa viva. La Società e la cittadinanza debbono riprendere il proprio ruolo, perché elettori di qualità e cittadini informati eleggono buoni amministratori. Ci rivolgiamo alla pubblica opinione, più che ai politici, perché dove c’è una società in grado di capire, discutere e decidere ci sono buoni partiti. “Libertà e Giustizia” si mette al di sopra delle parti, ma i suoi aderenti ci mettono la faccia e partecipano alla vita sociale e politica prendendo posizione, perché in questo modo si acquista autorevolezza sociale e si combattono populismo ed antipolitica. Si è poi aperto un ampio ed interessante dibattito nel quale sono intervenuti altri fondatori del circolo ed i cittadini presenti all’evento, che hanno fornito idee ed opinioni interessanti ed apprezzate.

Leggi l’articolo del CorriereAdriatico

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>