Volantinaggio Anti-corruzione. Appello Civile

30 settembre 2012
17:30 - 19:30

Città: Roma
Luogo: Piazza Cola di Rienzo

Roma, 30 settembre, Piazza Cola di Rienzo – ore 17,30 – 19,30

Volantinaggio  Anti-corruzione

Appello Civile

Per l’approvazione della Legge Anti-corruzione

 Al Presidente del Senato – Renato SCHIFANI (segreteriagabinettopresidente@senato.it)

Al Presidente Commissione Giustizia Senato – Filippo BERSELLI (berselli_f@posta.senato.it)

E p.c. Alla Ministra della Giustizia – Paola SEVERINO (centrocifra.gabinetto@giustiziacert.it)

Alla Stampa Italiana e alla Stampa Estera

____________

 Siamo Cittadine e Cittadini indignati per la corruzione dilagante.

Vogliamo che la legge “anti-corruzione” sia approvata subito.

 

Non solo perché la corruzione sottrae 60 miliardi annui all’economia legale, ma soprattutto perché la corruzione ci toglie fondi per l’assistenza sanitaria, asili, sussidi agli ultimi: cioè la dignità di cittadini solidali.

E crea invece oscene ricchezze a vantaggio di politici e funzionari pubblici che – secondo l’art. 54 della Costituzione – dovrebbero operare a servizio della collettività  “con disciplina ed onore”.

La legge anti-corruzione non può rimanere bloccata al Senato.

Non si può perdere altro tempo.

 La Convenzione Penale di Strasburgo sulla Corruzione è del 1999 e l’Italia è l’unico Paese europeo che non ha adeguato le proprie leggi ai principi della Convenzione.

Così, sono anni che il liquame del malaffare viene “sversato” nella società.

Ed è arrivato ad inquinare le istituzioni, dai piccoli Comuni alle grandi Regioni e ormai si parla di una “lobby dei corrotti” che condiziona il Parlamento.

Allora è urgente vincere l’ “inerzia” di cui hanno autorevolmente parlato Monti e Napolitano.

Per questo, chiediamo ai partiti di ritirare tutti gli emendamenti – anche quelli migliorativi – pur di accelerare l’approvazione di questa legge.

 

Non ne possiamo più di scandali, furbi e corrotti !

I beni frutto della corruzione vanno confiscati

e restituiti ai cittadini come previsto già dalla Finanziaria del 2007

 

Vogliamo una legge anti-corruzione che tuteli il lavoro onesto.

Vogliamo Istituzioni sane dove non possano entrare politici condannati.

Vogliamo uno Stato civile ed europeo, dove ogni persona onesta si senta a proprio agio.

Con vigilanza e passione civile.

Libertà e Giustizia di Roma

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>