Monti ripensaci

LeG, augurandosi che le indiscrezioni rispecchino una diffusa preoccupazione e non la realtà dei fatti, chiede al presidente del Consiglio di non gettare ulteriore discredito sul servizio pubblico, andando a trattare la sua sorte con il proprietario dell’azienda concorrente, che da sempre ha come obiettivo di asservire la Rai fino a distruggerla completamente.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>