LeG: “La nuova politica? Dipende da tutti noi…” | Libertà e Giustizia

LeG: “La nuova politica? Dipende da tutti noi…”

Innanzitutto la riforma della legge elettorale, che deve essere fatta «nell’interesse primario dei cittadini, che possano controllare com’è utilizzato il loro voto ed entrare in rapporto con i loro rappresentanti, senza interessate distorsioni». Per evitare di avere un parlamento «screditato» (anche perché «non c’è speranza di avere buoni frutti se l’albero è malato»). Libertà e Giustizia, l’associazione di cultura politica che dà voce alla società civile, torna a farsi sentire con un nuovo manifesto, firmato da Gustavo Zagrebelsky.

«Il nostro è un appello ultimativo ai partiti, alle tante brave persone che ne fanno parte – dice la presidente Sandra Bonsanti – Sappiamo che la strada è stretta, non facile e non vogliamo che si disperdano energie in sterili tentativi di fare nuovi partiti». L’analisi del manifesto è chiara: «Il sistema politico e la sua classe dirigente hanno fallito, arretrando di fronte alle loro responsabilità». Ma ora l’esperienza dei tecnici, per quanto necessaria, non può diventare sostitutiva della buona politica. «Senza politica, non ci può essere libertà e democrazia; senza democrazia, alla fine ci aspettano soluzioni basate non sul libero consenso ma sull’imposizione».

Serve insomma «un’opera di riconciliazione nazionale con la politica», per sanare il “tradimento” di una classe dirigente «che ha reso la politica un’attività non solo non attrattiva ma addirittura repulsiva e di aver respinto nell’apatia soprattutto le generazioni più giovani, proprio quelle dove si trova la riserva potenziale di moralità e impegno politico di cui il nostro stanco Paese ha bisogno».

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>