In Toscana 28mila firme contro la legge elettorale

Eugenio Scalfari firma al banchetto LeG per il referendum elettorale

Ventottomila firme dalla Toscana, di cui 11.100 da Firenze. Questo è il contributo alla raccolta per il referendum che chiede di abrogare l´attuale legge elettorale organizzata da Italia dei Valori e dall´associazione Libertà e Giustizia che per tutto il mese di settembre hanno presidiato banchetti nelle feste del Pd e nelle piazze. Tanti cittadini sono andati a firmare anche nelle sedi dei Comuni e delle circoscrizioni, in Toscana la battaglia contro il cosiddetto Porcellum coinvolge e appassiona. «In un periodo di crisi economica, politica e sociale, riteniamo fondamentale riaffermare innanzi tutto un principio di democrazia diretta e partecipazione», dice il parlamentare dipietrista Fabio Evangelisti, segretario regionale dell´Idv. «Adesso però non dobbiamo dimenticare che la legge elettorale della Toscana è stata ispiratrice proprio del Porcellum. Per questo abbiamo depositato una proposta di riforma che cancelli il listino e reintroduca le preferenze». A nome di Libertà e Giustizia parla l´ex procuratore capo di Firenze Ubaldo Nannucci: «Ancora una volta la collettività non si esprime soltanto al momento del voto ma ha voglia di riappropriarsi della gestione della cosa pubblica ed è per questo fondamentale rivitalizzare in Italia gli strumenti di democrazia diretta».

La raccolta firme ai banchetti LeG in tutta Italia

Nella foto, Eugenio Scalfari firma al banchetto di LeG Firenze

1 commento

  • E’ almeno discutibile il furore nel firmare per l’abrogazione della legge elettorale porcellum : battaglia del tutto legittima e democratica sia chiaro però….in Toscana i cittadini conoscono la loro legge elettorale
    ( del 2004 un anno prima di quella di Calderoli ) senza preferenze e con un premio di maggioranza bello corposo .
    Apro le firme per abrogarla ( come dice il furbacchione Renzi che la chiama il cinghialum ) .
    RR

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>