Quando B. supera se stesso

Oggi è riuscito a superare la sua proverbiale indecenza: nel giorno in cui, a Milano e in Italia si ricorda il sacrificio dei magistrati uccisi dal terrorismo mafioso e politico, il presidente del Consiglio minaccia una commissione d’inchiesta contro i magistrati accusati di associazione a delinquere. Le stesse parole che adoperava il suo fratello piduista, grande esperto dei segreti della banca Rasini, Michele Sindona nei giorni in cui arruolava il killer di Giorgio Ambrosoli.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>