Diventa Socio
Invia questo articolo Stampa

30 novembre -0001 - Commenti disabilitati

Nessun intervento ancora a “”

  1. Fabrizio scrive:

    Questo è il più colossale distillato di cazzate che ho mai letto in vita mia.
    Giuro.

  2. […] Vedo che è in discussione alla Camera dei Deputati un emendamento, presentato dall’On. Carlo Galli, deputato modenese del Partito Democratico, docente di Storia delle Dottrine Politiche a Bologna, che, data la estrema delicatezza della materia (una vera questione di vita o di morte) propone che la dichiarazione dello stato di guerra sia deliberata dalla Camera dei deputati con maggioranza qualificata, cioè con il voto positivo del sessantasei per cento dei suoi componenti. L’emendamento è stato sottoscritto da circa 150 deputati, appartenenti sia a gruppi di maggioranza che a gruppi di opposizione. Io penso che l’ANPI farebbe bene a divulgare questa questione e a sostenere la validità di questa iniziativa emendativa. Sarebbe opportuno coinvolgere sulla questione, sia a livello romano, che nelle circoscrizioni in cui sono stati eletti, tutti i parlamentari. Una buona sintesi argomentativa sulla questione è presente nel sito libertaegiustizia.it. […]

  3. rosario dipino scrive:

    cara bonsanti,
    molto bello, veramente, e chissà quando sarà realizzato..ma un giorno accadrà proprio così….
    che classe politica… di irresponsabili.

  4. Stefano scrive:

    Wow, quindi il suo presidente tenterebbe di esautorare le camere e di instaurare un presidenzialismo autoritario… Niente male Bonsanti, niente male.

  5. Il punzecchiatore scrive:

    Cara Sandra Bonsanti, splendido discorso ! Consegnalo a quel rompiscatole del falso giornalista, che appare sempre con la matita in bocca dietro ad ogni politico, chiedendogli di infilarlo nella tasca del nuovo Presidente.