Il Cavaliere contestato a Torino

È stata un’accoglienza “calorosa” quella che i torinesi hanno riservato al premier, gli stessi che nei giorni scorsi hanno applaudito e accolto il presidente della Repubblica, oggi hanno gridato a Berlusconi “mafioso”, “fuori la mafia dallo Stato”, “dimissioni”, “vergogna”.

Era una folla eterogenea, moltissime persone in età avanzata, altrettanti di mezza età, e verso le 19, alle persone assiepate davanti all’ Hotel Principi di Piemonte (lo stesso dove ha soggiornato Napolitano) dove il premier ha tenuto la conferenza stampa in sostegno di Michele Coppola, candidato del Pdl alle comunali, si sono aggregati molti giovani.

Tutti urlavano a gran voce davanti al blocco formato da agenti delle forze dell’ordine, superfluo dire che lo spiegamento di forze polizia era impressionante.

Alcuni gruppi suonavano tamburi, altri la tromba fischietti e battimani al ritmo degli slogan, il più gettonato era “arrestatelo”, gridato a gran voce nei confronti della polizia.

Poi con il passare del tempo la situazione si è fatta più tesa a causa del lancio di un paio di petardi, la polizia aveva già precedentemente circondato l’isolato, sono saliti con le camionette sui marciapiedi sotto i portici di Via Roma con lo scopo di bloccare il passaggio.Un agente è rimasto ferito.

I militanti del Popolo Viola e del Movimento 5 Stelle, hanno sfilato lungo Piazza Carlo Felice e scandendo slogan sono arrivati in Via Roma. Mentre il gruppetto dei centri sociali ha tentato passando in Via Gramsci di raggiungere l’Hotel, ma hanno trovato il cordone di polizia.

Ci sono stati alcuni tentativi di avvicinarsi all’Hotel, ma lo schieramento delle forze dell’ordine era esteso in vari punti e in numero impressionante. Poi è salita la tensione e allo scoppio di petardi sono partite le manganellate che sono state seguite dal lancio di oggetti.

Alcuni manifestanti hanno sventolato la costituzione e striscioni con scritto “L’Italia non è una Repubblica fondata sulla prostituzione”.

Il presidente del Consiglio (che sicuramente ha sentito il gran baccano), ha protestato dicendo che si tratta dei soliti facinorosi addestrati a contestarlo e a seguirlo in ogni città, per poi far scrivere sui giornali (secondo lui ben contenti di farlo) che è stato fischiato sonoramente. Ha inoltre asserito che chi gridava “mafioso”, vive fuori dalla realtà, perchè grazie a lui sono stati arrestati molti mafiosi.
La serata di contestazione si è conclusa a causa di una carica della polizia che ha disperso i manifestanti.

Purtroppo per il premier, i manifestanti torinesi, e non certo inclini a seguirlo ovunque (il solito narcisista) erano davvero numerosi, altro che storie, si rassegni presidente, a Torino non è gradito.

3 commenti

  • PER FORTUNA ” I SOLITI FACINOROSI “STANNO DIVENTANDO UN POPOLO STUFO DI VEDERE QUESTO SIGNORE CHE GIOCA CON LE RAGAZZINE. E’ VERO CHE TANTI MAFIOSI SONO STATI ARRESTATI , MA LE TESTE DELLA MAFIA SONO ANCORA IN PARLAMENTO O NELLE POSIZIONI DI COMANDO, QUINDI LA CONTESTAZIONE DOVRA’ ESSERE SEMPRE PIU’ FORTE. MA SE LA OPPOSIZIONE DORME ,BERLOSCONI AVRA’ LA POSSIBILITà DI METTERCI IN MANO AD UN ANGELINO ,MENTRE LUI POTRA’ SALIRE TRIONFANTE AL COLLE, ALLA FACCIA DELL’80% DEGLI ITALIANI CHE NON LO SOPPORTANO PIU’,

  • Brava Loredana, hai fotografato molto bene l’evento. Che bello vedere tante persone “normali” e soprattutto donne (per me straordinarie) gridargli di Dimettersi e urlargli la poca considerazione che hanno i Torinesi di Lui (mafioso, corruttore, pedofilo,…) ed inoltre cantare insieme l’Inno Nazionale e Bella ciao. Ho visto su Repubblica online la tua foto col cartello. Alla prossima.

  • Ma è davvero incredibile! ma ci crede a quello che dice o ormai ha perso il controllo anche di se stesso e le parole gli escono a vanvera appena apre bocca??? ma davvero crede che le persone che lo contestano nelle piazze siano un “gruppetto di facinorosi che lo seguono ovunque”? la gente normale lavora e non ha il tempo purtroppo di seguire il PREMIER!!! altra sua fortuna! perchè se tutti avessimo il tempo di farlo allora, forse, finalmente si accorgerebbe di quanto la gente è stufa di lui e di quello che quotidianamente NON fa per i normali cittadini italiani, mentre non spreca occasioni per salvaguardare se stesso e i suoi interessi! VERGOGNA!!! E’ ORA CHE SI DIMETTA!!! se è così convinto di avere il consenso del popolo PERCHE’ TEME COSI’ TANTO LE ELEZIONI? e svende il paese pur di restare sul suo cadreghino????

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>