Bersani di sinistra

Un tempo si sarebbe detto che Bersani oggi ha fatto un discorso “di sinistra”, attaccando sulla manovra del governo Berlusconi che chiede sacrifici solo ai più deboli: “chi ha di più deve dare di più”, “quanti turni vogliamo far fare agli operai prima di toccare un petroliere?”. Ha parlato da leader “di sinistra” accusando i “troppi silenzi” sui bisogni dei lavoratori, e invitando il capo del governo ad andare a casa se non gli piacciono i principi di uguaglianza, di indipendenza della magistratura, di libertà d’informazione scritti nella carta costituzionale. E, parlando anche dell’opposizione, ha denunciato “il conformismo della classe dirigente”. Bersani, oggi, c’era. E il Partito democratico? (s.b.)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>