Milano, 50.000 in piazza per la Costituzione

È sicuramente andata al di là di ogni più rosea aspettativa la manifestazione nazionale in favore della Costituzione promossa a Milano, in occasione della festa della Repubblica, da un ricco cartello di associazioni nazionali e locali che hanno risposto ad un primo invito della CGIL: ANPI, ARCI, Libera, Libertà e Giustizia, le ACLI della Lombardia, la Casa della Carità, le associazioni Adesso Basta e Punto Rosso, la Casa della Cultura, Il Popolo Viola di Milano. Poche invece le bandiere di partito invece, ufficialmente non aderenti alla giornata in difesa della Costituzione. Assenze importanti quelle di CISL e UIL, sulle quali nessuno ha avuto da ridire.

Filo conduttore dell’iniziativa il sostegno alla proposta di legge presentato da due illustri costituzionalisti quali Valerio Onida e Gustavo Zagrebelsky che istituisce il 2 giugno come “Festa della Repubblica e della Costituzione”, in ragione del legame indissolubile tra la lotta di Liberazione che ha portato, al termine della Resistenza, alla nascita della Repubblica e la Carta Costituzionale, suggello di un nuovo e più solido patto di cittadinanza tra gli italiani.

continua a leggere

2 commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>