Zagrebelsky: “la Carta da sola non funziona se i politici sono corrotti”

Gustavo Zagrebelsky intervistato da Serena Dandini a Parla con me, “C’è qualcuno che pensa che cambiando la Costituzione, si migliora la situazione. Si comincia a cambiare la Costituzione quando il Paese è in crisi. La Storia dimostra il contrario: la Costituzione si cambia quando il paese è forte, sa dove vuole andare. L’illusione di cambiare le istituzioni, partendo dal tetto è fasulla. Sono più importanti gli uomini o le istituzioni? Le istituzioni somo importanti, naturalmente. Ma una cattiva Costituzione può funzionare bene se gli uomini che sono dentro le istituzioni sono uomini buoni, cioè se hanno senso dello Stato, responsabilità verso la cosa pubblica. Ciò che è decisiva è la qualità degli uomini. Non c’è nessuna ottima Costituzione che può funzionare bene se la classe politica è corrotta”.
Ma come si fa a cambiare la situazione a questo punto, possiamo investire sul nostro futuro?
“Penso che la salvezza, come dice il Vangelo di Giovanni, la salvezza viene dai giovani. Dalle donne e dai giovani, aggiungo. Non è vero che la gioventù sia apatica, amorfa. C’è soprattutto in questi ultimi anni una passione crescente”.
Per adesso il cambiamento sembra affidato solo alla via giudiziaria. Come si guarisce?
Si guarisce prendendo consapevolezza; si guarisce con il rigore, innanzitutto.

La nostra società è costruita tutta su ‘giri’ che si proteggono tra di loro, una costruzione che si basa sul prepotere di chi sta sù e sulla debolezza di chi sta giù che in qualche modo vende la propria fedeltà. Si può guarire con il rigore, anche sulle cose più piccole. Se si cede per esempio alla tentazione di raccomandare o di farsi raccomandare, si entra in questo giro. E si danneggiano altri. Sono forme di violenza che contribuiscono a costruire un sistema malato che poi è anche ricattabile, perché disprezza e viola la legge”.
Gustavo Zagrebelsky intervistato da Serena Dandini a Rarla con me,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>