LeG, la Costituzione, le piazze e il popolo Viola

BASTA PONTE, FERMIAMO LE FRANE firma l’appello // Sarà di nuovo un giorno viola, contro il legittimo impedimento, questa volta e contro il processo breve. LeG aderisce alla manifestazione di sabato 27 febbraio, in piazza del Popolo a Roma. E, in contemporanea organizza mobilitazioni in altre piazze e in altre città. Obiettivo: ribadire che la legge è uguale per tutti e continuare a mantenere alta l’attenzione sulla nostra Costituzione, al centro di continui attacchi. A Roma, la giornata si colora di mille eventi democratici: i Viola in Piazza del Popolo, LeG in Largo Argentina per una nuova puntata dei Cantoni animati, la mobilitazione di controinformazione promossa dal circolo romano, già replicata in numerose piazze del paese. Volantini per i passanti e micro-comizi di 12 secondi davanti alle fermate dell’autobus, giusto il tempo dell’apertura delle porte.
A Firenze si riuniscono i Comitati locali per la difesa della Costituzione (dalle 10 alle 17, all’Arci di piazza de’ Ciompi) per fare il punto sugli ultimi attacchi alla Legge numero uno e studiare la piattaforma per un’azione unitaria. Apre gli interventi Sandra Bonsanti, presidente di LeG.

Inoltre, sempre a Firenze, è di scena la maratona sulla Carta, una due-giorni non stop in diretta su radio e web (solidradio.net), dal titolo “Giustizia e Costituzione”. Alessandro Bruni, del Consiglio di direzione LeG, interverrà a partire dalle 20 e 30.
A Milano, LeG partecipa al dibattito Difendiamo la Costituzione che si tiene alla Sala Alessi di Palazzo Marino, dalle 9 e 30. Tra i relatori, Valerio Onida Elena Paciotti, Onorio Rosati e Carlo Smuraglia.
In tutte le piazze, dove LeG è impegnata, sarà possibile firmare l’appello per destinare i soldi del Ponte sullo stretto a mettere in sicurezza i paesi del sud a rischio frane. Le firme raccolte sul web hanno già superato quota seimila; la campagna lanciata da LeG vanta tra i sostenitori Umberto Eco, Paul Ginsborg e Gustavo Zagrebelsky.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>