No B day, la discussione

Il Blog: che ne pensate? // Cari amici, siamo al secondo giorno di riflessione sull’ iniziativa del 5 dicembre. Siamo partiti da due posizioni diverse, molto autorevoli. Più preoccupato dei risvolti istituzionali e dei rischi di una piazza senza riferimenti preorganizzati e condivisi, quella del presidente onorario Zagrebelsky e più rivolta alle ragioni di quel mondo di giovani che sembra non riconoscersi nelle forze politiche organizzate quella di Paul Ginsborg, che fa parte del consiglio di Presidenza. Al nostro appello a partecipare si sono aggiunte altre voci dell’associazione: soci e membri del consiglio di presidenza e dei garanti. Valerio Onida, come Zagrebelsky ex presidente della Corte costituzionale è cauto e si schiera decisamente con il nostro presidente onorario. Anche Giovanni Bachelet che ripercorre la storia e fa la differenza tra i girotondi di ieri e di oggi è scettico sull’adesione; altri invece come Elisabetta Rubini, Stefano Pareglio e Aldo Gandolfi insistono per la “partecipazione”. Andiamo avanti così, ascoltiamoci tutti con attenzione e con rispetto.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>