Le vie della democrazia in Italia e nel mondo

A lezione di democrazia con Paul Ginsborg e Gustavo Zagrebelsky. Nella fortezza medicea del Cassero di Poggibonsi, nel senese, Libertà e Giustizia inaugura la scuola di formazione politica toscana. Un doppio appuntamento, il 17 e 18 ottobre e poi il 24 e 25 ottobre, dal titolo “Le vie della democrazia in Italia e nel mondo”, che si inserisce nel solco delle Scuole di formazione politica di LeG, dirette da Salvatore Veca.Il “caso Italia” apre sabato 17 le riflessioni di studiosi e osservatori della politica che guidati dal filo conduttore della storia ripercorreranno origini, natura e fragilità della nostra democrazia per comprendere la crisi di oggi. In cattedra per il primo modulo della scuola, dopo il saluto di Sandra Bonsanti, Salvatore Veca e Paul Ginsborg, Alberto Banti, dell’Università di Siena e Michele Battini che insegna storia contemporanea a Pisa. Ginsborg affronterà il tema: La democrazia repubblicana: grandeurs et servitudes; Zagrebelsky farà il punto sulla crisi delle istituzioni.Il secondo modulo, nel week end del 24 e 25 ottobre, allargherà lo sguardo all’Europa e al mondo dell’Islam, con interventi di Marcello Flores, Andrea Manzella, Filippo di Robilant e Ayse Saracgil.

Gli allievi, 60 in tutto, provengono oltre che dalle università della Toscana, da Roma, Torino, Cagliari, Losanna e New York. “In un momento di emergenza democratica come quello che stiamo vivendo – dice Paul Ginsborg – se riusciamo a dar vita a tanti momenti associativi a tante azioni della società civile a sostegno della tenuta democratica allora possiamo dire aver fatto qualcosa di utile”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>