Tg1: se salta la scaletta, si anticipa il futuro

Grande Augusto Minzolini, neodirettore del Tg1, e ancor più grande la sua gregaria Susanna Petruni, che solo per il fatto di essere gradita al Cavaliere, è stata nominata sul campo vicedirettora e conduttrice del tg della sera più ascoltato. E chi, se non la Susanna, poteva – anche da vicedirettora – scavalcare i corrispondenti Rai in Usa e farsi inviata al seguito del Cavaliere per la sua partecipazione all’Assemblea generale dell’Onu? Se non che alla Susanna è capitato un guaio: Gheddafi ha (stra)parlato un’ora e mezza invece del quarto d’ora canonico (a proposito, che vergogna il ministro degli Esteri italiano, Frattini, che ha applaudito il libico: un gesto di servilismo puro) ed è saltato tutto il programma minuziosamente imposto da Palazzo Chigi per le vie diplomatiche, cioè quella scaletta che prevedeva la coincidenza del discorso di Berlusconi (“Obama mi ha tolto la parola di bocca”) con i tg della sera.
Che guaio, dunque, non poter dare in diretta – nel momento del massimo ascolto – le parole e le immagini del Cavaliere davanti ai rappresentanti di tutto il mondo. Ma Minzolini & Petruni non si sono persi d’animo. Il direttore ordina che siano date le immagini della lunga e tortuosa marcia del nostro presidente del Consiglio dall’auto che lo ha sbarcato davanti al Palazzo di Vetro sino all’ingresso riservato ai capidelegazione. E intanto la Susanna che fa? Il solerte sottosegretario-portavoce del Cavaliere, Paolo Bonaiuti, le ha passato la scaletta del discorso di Berlusconi e lei, la vicedirettora in trasferta solo e proprio per il presidente, recita “quel che dovrebbe dire tra alcune ore”.
Questo, vivaddio!, è giornalismo: guardare sempre al futuro.
P.S.

Hanno un merito, almeno, Minzolini & Petruni: questa volta non hanno truccato (come era successo un’altra volta) le riprese attribuendo a Berlusconi più tardi, nella successive edizioni del tg, il vigoroso applauso che l’Assemblea aveva tributato ad altro oratore…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>