Fecondazione, la Consulta boccia la legge 40

Il PUNTO DI G.FRASCA POLARA // La Corte Costituzionale ha dichiarato l’ illegittimità dell’ art. 14 comma 2, della legge 18 febbraio 2004, n. 40, dice una nota della Consulta, “limitatamente alle parole ‘ad un unico e contemporaneo impianto, comunque non superiore a tre’” embrioni. La Corte ha anche dichiarato incostituzionale il comma 3 dello stesso articolo “nella parte in cui non prevede che il trasferimento degli embrioni, da realizzare non appena possibile, debba essere effettuato senza pregiudizio della salute della donna”. La Consulta ha infine dichiarato inammissibili difetto di rilevanza nei giudizi principali le questioni di legittimità costituzionale degli articoli 6, comma 3, e 14, commi 1 e 4.
Procreazione assistita, la parola alla Consulta

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>