Il premier provocatore

Nell’incapacità di trovare risposte positive per il nostro Paese, già tormentato da crisi di ogni genere, il premier invoca soluzioni di forza che non possono non avere esiti pericolosi. Berlusconi eccelle in una sola arte: quella della provocazione. Berlusconi provoca infatti il Parlamento imponendo decreti su temi così complessi e fondamentali per il futuro di ogni paese, come la formazione, e contemporaneamente provoca studenti, professori e società civile promettendo di inviare la polizia nelle scuole e negli atenei.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>