Villa Necchi Campiglio, visita guidata prima del convegno

Mercoledì 1 ottobre, in occasione del primo incontro del ciclo “Quale Milano?”, LeG offre a soci e amici la possibilità di partecipare alla visita guidata di villa Necchi Campiglio (via Mozart 12). La visita, prevista dalle 18 alle 18.45, è gratuita, però è necessario prenotarsi inviando una mail a info@libertaegiustizia.it oppure telefonando in sede al numero 02.4549.1066 entro lunedì 29 settembre.
Villa Necchi Campiglio, realizzata tra il 1932 e il ’35 da Piero Portaluppi, è ora di proprietà del Fai, il Fondo per l’Ambiente italiano cui l’hanno donata le sorelle Gigina e Nedda Necchi. Sontuosa dimora nel cuore della città, questo edificio rappresenta l’opera chiave dell’architetto milanese ed è esempio unico, per bellezza e stato di conservazione, di villa privata razionalista. Due importanti collezioni d’arte arricchiscono il percorso all’interno della villa: la raccolta Claudia Gian Ferrari, con tele di Sironi, Martini e de Chirico, dedicata al primo Novecento e la raccolta Alighiero ed Emilietta De’ Micheli, con opere del Settecento, tra cui spiccano i dipinti di Canaletto, Rosalba Carriera e Tiepolo.Al termine della visita i partecipanti saranno accompagnati nella sala dove si terrà il dibattito “Quale Milano? Area metropolitana e MI-TO”. L’incontro si aprirà con il saluto di Marco Magnifico, direttore generale culturale del FAI, che ha gentilmente concesso gli spazi di villa Necchi, e con i contributi di Alessandro Balducci, docente di Politiche urbane e territoriali al Politecnico di Milano, di Filippo Penati, presidente della Provincia e di Davide Rampello, presidente della fondazione Triennale.

Modera Stefano Pareglio, del Consiglio di direzione di LeG.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>