A nervi tesi

La maggior parte dei commentatori attribuisce la scaletta delle “gravità” enunciata dal presidente della Camera a un banale errore, una leggerezza dovuta alla diretta televisiva. Ci auguriamo che sia davvero così, perché sarebbe molto grave se dopo aver preso atto della rivendicazione d’importanza del 25 Aprile nel discorso inaugurale alla Camera, dovessimo invece renderci conto che quel nervo scoperto sulla storia più recente del nostro Paese è ancora così vivo da produrre danni profondi al tessuto culturale e politico.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>