Caso Visco-Gdf, Bertinotti: “Gravi ricadute politiche”

“Non vedo conseguenze a livello istituzionale del caso Visco-Guardia di finanza, perchè le decisioni sono state prese dal governo nella sua autonomia, ma ricadute politiche sì e anche molto pesanti”. Così il presidente della Camera, Fausto Bertinotti, intervistato da Rainews24 sul caso Visco-Gdf. “Informare l’opposizione su vicende come questa è sempre bene, ma soprattutto è importante informare l’opinione pubblica sul perchè di certe scelte”, ha detto ancora Bertinotti. Quanto alla legge elettorale, “è possibile, oltre che necessario, realizzare in questa legislatura una intesa larga per modificarla e superare il bicameralismo perfetto”.
Intanto, l’ex comandante generale della Guardia di Finanza, Speciale, ha rinunciato all’incarico alla Corte dei Conti, con una lettera al ministro dell’Economia, Tommaso Padoa-Schioppa. È questa l’ultima pagina della telenovela sulle presunte pressioni del viceministro Visco alla Guardia di Finanza. Il tutto in vista della discussione in Senato in programma mercoledì.
La Procura di Roma ha intanto chiesto al Comando Generale dell’Arma copia della corrispondenza intercorsa nell’estate del 2006 tra i due. Al vaglio del procuratore capo Giovanni Ferrara e del pm Angelantonio Racanelli, titolari del fascicolo ci sarebbero già alcune lettere contenute negli atti trasmessi dalla Procura militare della Capitale, che aveva avviato accertamenti sulla gestione dei trasferimenti dei vertici della Gdf di Milano. Il fascicolo aperto dalla Procura di Roma sarebbe ancora un “atti relativi a”, cioè contro ignoti e senza ipotesi di reato: chi indaga sta aspettando l’arrivo degli atti dell’inchiesta preliminare milanese, richiesti nelle scorse settimane e sollecitati ancora qualche giorno fa.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>