Cittadini della democraziaGli auguri di Libertà e Giustizia

Adesso tocca a loro, ai militanti ed iscritti di Ds e Margherita riuniti a congresso: tocca a loro affrontare con coraggio e risolvere la sfida del partito nuovo, del rinnovamento, delle idee e dei principi per governare la modernità. Noi, cittadini e associazioni, saremo lì a incoraggiare, incalzare, e criticare come abbiamo fatto, come ha fatto Libertà e Giustizia, ormai da tanti, difficili anni.
Ci saremo con un atteggiamento che io credo debba essere di generosità e fiducia: che ce la faranno, che il dibattito sarà elevato, che si discuterà e deciderà non soltanto di regole e procedure (importantissime), non soltanto di leadership, ma soprattutto di contenuti e valori (fondamentali).
Noi siamo fiduciosi che arrivati a questo storico appuntamento ognuno darà il meglio di sé: cercando dentro se stessi, nella storia che tutti abbiamo alle spalle, nello sguardo pensoso per il futuro le ragioni profonde di questo progetto.
Abbiamo più volte ripetuto le priorità dell’Italia laica che ci sta a cuore e per la quale chiediamo l’impegno di proposte innovative: Un’ Italia concretamente europea e non ripiegata su se stessa, su un’Italia piccola piccola.Una politica basata su trasparenza e legalità, e giustizia uguale per tuttiUna politica con al centro il problema del lavoro nella società del cambiamentoRiforme del sistema elettorale e dello Stato rispettose dei principi fondamentali della Costituzione ribaditi dal referendum del giugno del 2006Libertà e pluralismo dell’informazione e rigorosa legge sul conflitto di interessiUna politica preveggente che sappia individuare nei mutamenti climatici una sfida da affrontare con coraggio e adeguate risorse.L’impegno al rinnovamento, al ricambio dei vertici, all’apertura ai cittadini interessati, è stato assicurato e solennemente annunciato così spesso e ora aspettiamo di vedere con quali concrete procedure ed obiettivi esso sarà perseguito.

Anche su questo vogliamo esser fiduciosi, ma assolutamente vigili.
A nostro avviso tradire i contenuti volti a sostenere l’Italia più giovane, tradire le promesse di un autentico scioglimento dei due partiti verso una vera, nuova unità significherebbe a questo punto girare per sempre la schiena alla partecipazione di chi, non iscritto, aspetta con trepidazione una tessera per sentirsi finalmente parte di un grande progetto, fra compagni di pensiero e di avventura.
Il pensiero e l’avventura che rendono il popolo cittadino della democrazia.AUGURI.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>