Scuola di formazione politicaAl via il terzo ciclo d’incontri

Il Sud, di Luigi Sorrenti // Parteciperà anche il segretario Ds Piero Fassino al terzo modulo della Scuola di formazione politica di Libertà e Giustizia, al via da venerdì 16 marzo. Livelli di governance e multiculturalismo i temi di questo ultimo ciclo d’incontri a Pavia. I corsi, diretti da Salvatore Veca, sono ospitati dal Collegio Ghislieri. Gustavo Zagrebelsky darà il via alle lezioni venerdì, alle 16, con un intervento dal titolo “Riflessioni sulla politica e la nostra società”. Seguiranno le “Riflessioni sull’economia italiana” di Alessandro Penati e, dopo cena, la serata al caminetto guidata da Carlo Alberto Redi e Luca Landò.
Sabato sarà la volta di Fabio Rugge che illustrerà il rapporto tra la politica e l’amministrazione di comuni, province e regioni. Con Paolo Segatti si affronta il tema “Cattolici e voto dopo la fine della Democrazia cristiana: esiste una frattura etica?”, per poi allargare l’orizzonte sull’Europa con Giulio Ercolessi che chiuderà gli interventi della mattinata. Nel pomeriggio di sabato, a partire dalle 14,30, Francesco Aloisi de Larderel si soffermerà sull’evoluzione dei valori nelle società moderne; Piero Ignazi invece sull’organizzazione dei partiti.

Alessandro Amadori infine parlerà di comunicazione e politica. La serata al caminetto di sabato sarà guidata dal segretario dei Ds Piero Fassino. Chiusura dei lavori, domenica mattina, con la tavola rotonda dedicata al tema “Governo del territorio: piano, progetto, ambiente e beni culturali”. Ne discuteranno Federico Oliva, Stefano Pareglio, Maria Pia Guermandi e Remo Dorigati.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>