Antonio Fazio si è dimesso

Antonio Fazio lascia la carica di governatore di Bankitalia. Nella nota di Palazzo Koch si legge: “Il governatore ha rassegnato oggi le proprie dimissioni nelle mani del consigliere anziano.// Uno scandalo lungo cinque mesi // L’ultimo Governatore della lira // Esse verranno presentate al consiglio superiore nell’ordinaria riunione di domani”. “La decisione – prosegue il comunicato – autonomamente assunta con tranquilla coscienza, è volta a riportare serenità nel superiore interesse del paese e della banca d’Italia”. “Il governatore Fazio ha servito la Banca e il Paese per quarantacinque anni, dal 1960. Nel corso del suo lungo impegno, intreramente dedicato all’istituto, ha dato impulso alla ricerca economica e istituzionale. Nel Servizio Studi ha costruito, negli anni sessanta, il primo modello econometrico dell’economia italiana, all’avanguardia a livello internazionale. Ha elaborato schemi originali di analisi monetaria applicati con efficacia per la stabilizzazione dell’economia italiana e del cambio negli anni settanta e ottanta”. “La Banca d’Italia – prosegue la nota – con la politica monetaria e del credito, ha abbattuto alla metà degli anni novanta l’inflazione, realizzando in tal modo la condizione per partecipare all’Unione economica e monetaria.

A metà degli anni novanta il sistema creditizio era strutturalmente fragile. E’ stata condotta un’opera di ristrutturazione e di consolidamento dalla quale è emerso un sistema bancario ampiamente privatizzato, con accresciute dimensioni degli intermediari, solidità economica e patrimoniale, accentuata concorrenza”. “Incessante – afferma ancora via Nazionale – è stata la promozione degli interessi nazionali, in coerenza con gli interessi europei, nel rispetto della legge e con gli strumenti posti a disposizione dell’ordinamento. La valorizzazione dell’indipendenza della Banca d’Italia, del suo assetto, della sua articolazione organizzativa, del suo impareggiabile patrimonio di professionalità e competenza è stata costante. Su questo ricchissimo patrimonio, sull’amore per l’Istituto, sulla costante cura della sua autonomia il Paese può fare pieno affidamento”.
Antonio Fazio è l’ottavo governatore della Banca d’Italia ed è in carica dal 1993. Il primo a ricoprire questo ruolo fu Bonaldo Stringher, nominato nel 1928. Sebbene la Banca d’Italia sia stata fondata nel 1893, infatti, la carica di Governatore è stata istituita solo nel 1928. Precedentemente la funzione era assegnata al direttore generale, ruolo che è rimasto anche dopo il 1928, pur cambiando funzione. Dal 1893 al 1894 l’Istituto è stato guidato da Giacomo Grillo. Il suo posto è stato poi preso da Giuseppe Marchiori (1894-1900) e poi da Stringher (1900-1928). Di seguito l’elenco dei governatori dalla nascita della Banca d’Italia ad oggi.

1) 1928-1930 Bonaldo Stringher 2) 1931-1944 Vincenzo Azzolini 3) 1945-1948 Luigi Einaundi 4) 1948-1960 Donato Menichella 5) 1960-1975 Guido Carli 6) 1975-1979 Paolo Baffi 7) 1979-1993 Carlo Azeglio Ciampi 8) 1993 Antonio Fazio

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>