Piazza Fontana, 36 anni dopo. Per non dimenticare

Milano ricorda la strage di piazza Fontana, le 16 vittime della bomba che il 12 dicembre 1969 squarciò la sede della Banca dell’Agricoltura. Serata al Dal Verme e raccolta firme per il referendum contro la riforma della Costituzione.Un massacro quello di piazza Fontana ancora senza colpevoli, dopo che lo scorso aprile la Corte di Cassazione ha confermato le assoluzioni dei neofascisti Carlo Maria Maggi, Delfo Zorzi e Giancarlo Rognoni, i tre principali imputati al processo.Trentasei anni dopo, per non dimenticare. “La commemorazione servirà per ricordare che 36 anni fa c´è stata una strage e che purtroppo è finita in nulla, perché la Cassazione li ha assolti tutti – commenta amareggiato il presidente dell´Associazione dei familiari delle vittime, Luigi Passera – Quando arriva il 12 dicembre a noi viene addosso la rabbia”.La cerimonia si apre alle 16.30 con la deposizione di corone di fiori in piazza Fontana e prosegue dalle 17.30 alle 18 in piazza della Scala. L’apertura della serata al Teatro Dal Verme è invece affidata a Enzo Jannacci. Ore 21, Per non dimenticare: Piazza Fontana 36 anni dopo . Lo spettacolo, organizzato dal Teatro della Cooperativa in collaborazione con la Provincia di Milano, ripercorrerà gli anni di piombo in un talk show condotto dal giornalista Gianni Barbacetto, inframmezzato da interventi teatrali e contributi video. Interverranno, tra gli altri, il presidente dell’associazione dei Familiari delle vittime della strage di Piazza Fontana, Luigi Passera, Sandra Bonsanti, Giancarlo Caselli, Maddalena Crippa, Giorgio Galli, Leonardo Grassi, Carlo Lucarelli, Guido Salvini, Bebo Storti e Sergio Zavoli.

L’iniziativa sarà anche l’occasione per cominciare la raccolta di firme per il referendum contro la riforma della Costituzione voluta dalla Casa delle Libertà. Nel foyer del Teatro dal Verme, sarà allestito un banchetto con i moduli per quanti con l referendum vorranno dire no a questa riscrittura della nostra Carta.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>