Diventa Socio

La politica

Berlusconi-renzi
L'appello

Verso la svolta autoritaria

27 marzo 2014 - 2.052 Commenti »
Nadia Urbinati, Gustavo Zagrebelsky, Sandra Bonsanti, Stefano Rodotà, Lorenza Carlassare, Alessandro Pace, Roberta De Monticelli, Salvatore Settis, Rosetta Loy, Corrado Stajano, Giovanna Borgese, Alberto Vannucci, Elisabetta Rubini, Gaetano Azzariti, Costanza Firrao, Alessandro Bruni, Simona Peverelli, Nando dalla Chiesa, Adriano Prosperi, Fabio Evangelisti, Barbara Spinelli, Paul Ginsborg, Maurizio Landini, Marco Revelli, Beppe Grillo, Gianroberto Casaleggio, Gino Strada, Paola Patuelli, Tomaso Montanari, Cristina Scaletti, Antonio Caputo, Pancho Pardi, Ubaldo Nannucci, Maso Notarianni, Raniero La Valle, Ferdinando Imposimato, Luciano Gallino, Domenico Gallo, Ermanno Vitale, Dario Fo, Fiorella Mannoia
Stiamo assistendo impotenti al progetto di stravolgere la nostra Costituzione da parte di un Parlamento esplicitamente delegittimato dalla sentenza della Corte costituzionale n.1 del 2014, per creare un sistema autoritario che dà al Presidente del Consiglio poteri padronali. RASSEGNA STAMPA E VIDEO .

DittaturaZag
La lettura

La “dittatura del presente” e l’idealità perduta

22 aprile 2014 - 1 Commento »
Roberta De Monticelli
Roberta de Monticelli analizza il recente saggio di Gustavo Zagrebelsky "Contro la dittatura del presente" (Ed. Laterza), anche alla luce del manifesto di LeG "Verso la svolta autoritaria" , che - scrive la filosofa del San Raffaele - pur avendovi aderito costituzionalisti di grande rilievo e molti altri cittadini, ha sollevato tanta riprovazione e tanta irritazione, al punto che non si sono lesinate parole sprezzanti e toni ultimativi.

Primo piano

evasione
I manager di Stato

Il vizio nefasto di difendere gli evasori

23 aprile 2014 - Nessun Commento »
Decine di milioni di italiani che faticano a giungere alla fine del mese, si sono rallegrati all'idea che lo stipendio dell'AD delle ferrovie dello stato, Mauro Moretti (peraltro già passato a miglior retribuzione), potesse ridursi da 850.000 euro a 239.000. La loro indignazione verso cifre che sono incommensurabili alle loro è più che comprensibile, molto meno lo è la demagogia di chi la cavalca con spregiudicatezza.
chiti
L'Unità

Chiti: non ritiro il mio testo, niente paletti alla Costituzione

23 aprile 2014 - Nessun Commento »
Ninni Andriolo
No all’invito della ministra Boschi a rinunciare alla proposta del Senato elettivo. «La Carta non è dei governi». «Se De Gasperi avesse posto paletti la Costituzione italiana non sarebbe mai nata.... ». Vannino Chiti tiene il punto, non torna indietro e insiste sulla necessità di un «confronto di merito che allarghi il consenso ». L’esempio da seguire - spiega - è quello «dei padri costituenti che votarono quasi all’unanimità la Carta fondamentale».
ustica
Il Fatto Quotidiano

Via i segreti sulle stragi: non si sa quali e quando

23 aprile 2014 - Nessun Commento »
Gianni Barbacetto
È dal 2007 che assistiamo a una promessa di trasparenza che non viene mai mantenuta. Già nella riforma dei servizi segreti varata quell’anno si diceva che il segreto sarebbe stato a tempo. Invece non sono mai stati completati i regolamenti attuativi, così siamo rimasti al segreto che resta segreto. Ora ci riprova Renzi, che promette la declassificazione, di fatto già contenuta nella legge del 2007. Vedremo come e quando avverrà.
marquez
La Stampa

Incontro con lo scrittore dopo “la fuga” in Messico. Marquez: «Racconto un delitto»

22 aprile 2014 - Nessun Commento »
Sandra Bonsanti
Marzo-aprile 1981. Al seguito di Sandro Pertini nel suo viaggio in Colombia, Messico e Costa Rica, un viaggio per me indimenticabile. Sono con due grandi amici e maestri, Enzo Biagi e Miriam Mafai. Intervistiamo tutti e tre Gabriel Garcìa Marquez, Enzo da solo, Miriam e io insieme, lei per Repubblica e io per La Stampa. Ci sono momenti della vita in cui si impara molto da pochi grandi. E Gabriel Garcìa Marquez era un grandissimo.